Blog di Capleymar

[fr]  Home  Blog  News  Downloads  Links  FAQ  Guestbook  Forum
News

Auguri per 2017 - con Capleymar il 05/01/2017 11:22


La montagne, nouvel Ibiza ? (Rummelplatz Alpen) - con Capleymar il 27/02/2016 11:57

La montagne, nouvel Ibiza ? (Rummelplatz Alpen)

Martedì 01 marzo alle 20:55 (90 min) su ARTE.TV

Un documentario da non perdere per chiunque sia interessato al futuro delle Alpi.

sinossi:

Per cinquant'anni, le Alpi sono state consegnate al turismo invernale di massa, con la devastazione ecologica ormai evidente sulla fauna, la flora e il sistema idrico. Dopo le costose assurdità  dei cannoni a neve e l'invasione degli impianti nel paesaggio, la natura è ora minacciata da nuovi concetti marketing , innescata dal drastico accorciamento della stagione degli sport invernali, a causa del riscaldamento globale. Tuttavia, degli approcci più sostenibili per scoprire la montagna cominciano a contrastare l'industria della neve, tra cui la valutazione dei suoi siti in estate.

Rediffusion mercredi 02.03 à 8h55
Rediffusion lundi 21.03 à 9h00

COP21 : Si scalda la discussione sul clima - con Capleymar il 23/07/2015 10:13

Si scalda la discussione sul clima.

NL-CIPRA--1.jpg

Nel dicembre prossimo la Francia organizzerà la 21a Conferenza sul clima delle Nazioni Unite. Ma già ora la COP21 solleva vivaci discussioni. 

Più si avvicina la data della Conferenza sul clima di Parigi, più roventi diventano le discussioni. Il Protocollo di Kioto scade nel 2020 e a dicembre dovrà essere sostituito da un nuovo accordo internazionale. Il cambiamento climatico è ormai riconosciuto come un dato di fatto dalla maggioranza degli Stati, poiché i suoi effetti sono ormai evidenti pressoché ovunque. La questione al centro del dibattito è tuttavia su chi abbia le maggiori responsabilità per il clima globale. È giusto, ad esempio, riconoscere agli Stati industrializzati emergenti dell’Asia il diritto di raggiungere il livello di prosperità economica e di benessere dell’Europa, accentuando così il cambiamento climatico? 

Vedi il file PDF


Erri De Luca : una via di resistenza - con Philocat il 07/03/2015 07:57

Erri De Luca :  una via di resistenza

Erri.jpg

Erri di Luca è un grande scrittore, un talentuoso alpinista ed un scalatore affilato. Rischia 5 anni di prigione, per avere utilizzato il termine " sabotare" in un'intervista  con un giornalista del Huffington Post che l'interrogava a proposito della linea a grande velocità Lyon-Torino. Con il movimento NO-TAV, contesta da 10 anni questo progetto giudicato inutile, costoso e pericoloso per la salute degli abitanti.

Al di là degli argomenti che sostenitori e oppositori potrebbero invocare, si tratta di difendere la libertà di espressione.

Di fronte alle minacce di carcerazione, la rete SNCF avendo depositato una denuncia contro lui, Erri di Luca è determinato a non cedere.

Apre una bella linea in cui impegnarsi, costellata di enigmi complessi da risolvere, ma siccome ha già superato una via di arrampicata molto difficile all'età di 60 anni, allora non è una piccola montagna che verrà ad estremità della sua volontà...

Per sostenerlo, c’è una petizione ...


http://www.petitions24.net/soutien_a_erri_de_luca


Existe-t-il un projet politique en Europe ? - con Philocat il 02/03/2015 13:22


L’arme fatale : le rire - con Capleymar il 12/01/2015 21:16


20 anni dopo, Art Bloc - con Capleymar il 13/12/2014 10:46


Morte di Abdelwahab Meddeb - con Capleymar il 08/11/2014 11:25


Omaggio a Hervé Gourdel - con Capleymar il 26/09/2014 19:13

Ciao Hervé,

Mi permetto di rappresentarmi  ciò che fu la tua paura quando hai capito che cosa il destino ti riservava ...

Si dice che  vediamo il film della nostra vita nei momenti che precedono la morte.

Quindi spero che hai avuto il tempo di rivedere tutte le immagini della tua bella vita di guida alpina ;

Il mondo silenzioso e magico delle tue gite di sci alpinismo,

L’oro delle pareti al tramonto, avvicinando l'ultimo tiro di una via di sogno,

L’acqua turchese dell’Estéron,

La Grazia dei Camosci  che  sfidano le leggi della gravità,

Il mormorio dei torrenti e il tumulto delle cascate durante il disgelo,

Il profumo accattivante e animale del bosso delle gole del Verdon, "pazienza nell’azzurro" sospeso alla sosta,

Sei riuscito a comunicare con  talento, umiltà e tanta umanità ai tuoi allievi, i tuoi compagni di trekking o arrampicata, e soprattutto a Erwan, tutto questo mosaico di immagini, l'esplosione di sensazioni che compongono il nostro universo verticale.

Nonostante la tua grande competenza nelle varie pratiche legate alla montagna, è stato importante per te, più che l'idea di prestazioni, comunicare una visione edonistica di questo mondo.

La montagna piange uno dei suoi messaggeri più avvincenti.

L'alpinismo è uno sport pericoloso, ma non è niente in confronto alla follia umana ...


Le nuove frontiere della ricerca per i territori alpin - con Capleymar il 21/04/2014 18:12

Federica Corrado, Elena Di Bella, Valentina Porcellana (a cura di), Le nuove frontiere della ricerca per i territori alpini, Terre Alte-Dislivelli, Franco Angeli editore, 2013.

3000_184.jpg

http://www.dislivelli.eu/blog/4602.html



Atti pubblicati nella  collana Terre Alte dell’Editore Franco Angeli, a cura di Federica Corrado, Elena Di Bella e Valentina Porcellana. Dove potrete trovare una rassegna dei risultati delle più recenti ricerche relative al contesto alpino a partire dalle questioni dello spopolamento e ripopolamento delle aree montane.discusse durante il :

 “Secondo Forum interdisciplinare dei giovani ricercatori per le Alpi di domani”, organizzato da Dislivelli e dalla Provincia di Torino (Progetto Interreg IV C Padima) in collaborazione con Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino, l’Istituto Superiore sui sistemi territoriale e per l’innovazione e il Segretariato permanente della Convenzione delle Alpi


Nel volume vengono raccolti e affrontati i temi in modo interdisciplinare: la costruzione delle identità territoriali e i cambiamenti culturali in atto, il turismo come volano di sviluppo per le realtà montane marginali, le politiche di sostenibilità per l’uso e la valorizzazione delle risorse alpine, gli strumenti più adeguati per l’analisi territoriale dei contesti alpini.


InizioIndietro [ 1 2 ] AvantiFine
Alto

freeguppy.org © 2004-2017 More info ...
Skins pour GuppY 5.0 - 2014 - Licence Creative Commons

Documento generato in 0.09 secondo